giovedì 30 aprile 2009

Del perchè i dinosauri non mangiano la frittata

Ovverosia: Appunti per una sceneggiatura.

Titolo provvisorio:
IO, OVVEROSIA DEL PERCHE' I DINOSAURI NON MANGIANO LA FRITTATA

Personaggi: Tizio, cane di Tizio, un pirata, l'iceberg, pinguini DeLonghi

Scena 1: La scena si apre con un primo piano di Tizio. Lentamente l'inquadratura scende e lo spettatore si rende conto che sta facendo sesso con un altro uomo. Dall'inquadratura del coito (non so se il termine è esatto per il sesso anale ma è uguale) la telecamera scorre lungo il corpo del secondo uomo, fino al suo primo piano, e ci rendiamo conto che anche lui è Tizio. La scena è muta.

Dissolvenza incrociata

Scena 2: Inquadratura del cane di Tizio su uno sfondo indefinito (bianco/grigio, potrebbe essere un parcheggio). Il cane si blocca in una posizione per due minuti, poi crolla al suolo. Dopo qualche secondo di silenzio il cane esplode in mille frammenti che si spargono per l'aere.

Dissolvenza incrociata

Scena 3: Tizio è nudo in una chiesa gremita di gente, è sull'altare e alla sua destra c'è una figura in abito da sposa. Sembra un matrimonio, ma non c'è il prete. La cosa non sembra turbare i presenti, che assistono allo scambio degli anelli tra Tizio e la sposa, che nel momento in cui si gira si scopre essere anch'essa Tizio.

Tizio: Lo voglio.
Sposa: Lo voglio.

Scambio degli anelli. Stacco su uno dei convitati

Convitato: Ma dov'è il prete? (basito)

Dissolvenza incrociata

Scena 4: Un uomo in abito da frate tale e quale a Padre Pio è in piedi di fronte a una delle macchinette automatiche dei biglietti della stazione di Verona Porta Nuova. E' inquadrato di fronte, per cui si vede il retro della macchinetta. Il frate si accinge a infilare una banconota nella fessura per pagare il suo biglietto. Stacco sulla banconota: è una banconota da tre milioni di euro. La macchinetta comincia a dare il resto in banconote da 5 centesimi

Frate: Porco D... (basito)

Dissolvenza incrociata

Scena 5: La scena ritorna in Chiesa. I due sposi si stanno baciando, quando entra un fondamentalista religioso irredentista istriano a cui non piacciono i matrimoni con se stessi.

Fondamentalista: Minacce in croato (basito)

Il fondamentalista spara in una gamba di Tizio, poi scappa. La folla è nel panico.

Dissolvenza incrociata

Scena 6: Scena in Ospedale. Tizio è in una corsia di ospedale con la gamba ingessata. Al suo capezzale c'è Tizio, sempre vestito da sposa.

Tizio: Temo il fondamentalismo.
Sposa: Il sonno della ragione genera mostri.
Tizio: Per fuggire dalla minaccia del fondamentalista religioso irredentista istriano mi arruolerò su una nave pirata. Ho già contattato un bucaniere disposto a prendere il mio posto in ospedale.

Primo piano della Sposa

Sposa: (basito)

L'inquadratura stacca sulla porta in fondo alla corsia dov'è ricoverato Tizio. Sta entrando il pirata, che è vestito casual ma porta un tricorno con il teschio e le tibie incrociate sopra. In realtà non è nemmeno un vero tricorno, ma è un ritaglio da un poster de I Pirati dei Caraibi attaccato alla sua testa con dello scotch.

Dissolvenza incrociata

Scena 7: Su una panchina in un parco (la stessa di Nanni Moretti in Caos Calmo) c'è il fondamentalista religioso irrendentista istriano.

Fondamentalista: Sono pentito. La risposta alla mia inquietudine esistenziale non è il fodnamentalismo. Per espiare le mie colpe mi arruolerò su una nave pirata.


Continua...



PS:
Inutile che mi diciate che una sceneggiatura non si scrive in questa maniera. Difatti sono APPUNTI per una sceneggiatura, che per inciso è (c) Bruno Cherubini/Luca Moretti/Ilario Gelmetti/Andrea Steccanella nel caso qualche mentecatto pensasse di stare leggendo un capolavoro. Ma forse non è vero.