mercoledì 28 maggio 2008

La vita fugge, l'arte rimane!



*Benedetto Croce, of course. Qui la citazione completa (e converrete con me che non vuol dire nulla):

"Io dirò subito, nel modo più semplice, che l'arte è visione o intuizione. L'artista produce un'immagine o fantasma; e colui che gusta l'arte volge l'occhio al punto che l'artista gli ha additato, guarda per lo spiraglio che colui gli ha aperto e riproduce in sé quell'immagine."

15 commenti:

Rose Black ha detto...

Senza desiderio alcuno di aprire una polemica sulla natura dell'Arte, secondo me la citazione ha un senso. Espresso nel solito stile sgradevole, ma io ce lo vedo.

Anonimo ha detto...

non convengo..

Bruz ha detto...

il punto è: la polemica tra chi sostiene che l'arte sia intuizione e chi pensa che l'arte sia ragione. Croce era per la prima, io, e Pirandello, per la seconda.

Il fatto che sintatticamente voglia dire qualcosa non vuol necessariamente dire che il suo significato abbia senso.

Loscrutatore ha detto...

non è che quando parli d'altro Benedetto sia più chiaro...l'unica cosa chiara e che non stimava Hegel :D

forgeress ha detto...

ahahah "alzi la mano chi ha vinto il nobel", bravo Pirandello, ora riempigli la bocca di pagine sbavate di inchiostro e legalo davanti a un opera di Fontana!!!

eclips3s ha detto...

per me l'arte è sia intuizione che ragione...
mi trovo in accordo con hegel e la teoria che l'ispirazione è qualcosa di divino che si manifesta al finito (questo è il concetto base).
ognuno ha un modo diverso di carpire l'intuizione che provoca l'arte,(io posso carpire qualcosa meglio di te, e tu puoi carpire altre cose meglio di me!).
ovviamente l'intuizione è la base su cui si può costruire tramite la ragione! :D
scusate la lezione di filosofia!!

eclips3s ha detto...

per me l'arte è sia intuizione che ragione...
mi trovo in accordo con hegel e la teoria che l'ispirazione è qualcosa di divino che si manifesta al finito (questo è il concetto base).
ognuno ha un modo diverso di carpire l'intuizione che provoca l'arte,(io posso carpire qualcosa meglio di te, e tu puoi carpire altre cose meglio di me!).
ovviamente l'intuizione è la base su cui si può costruire tramite la ragione! :D
scusate la lezione di filosofia!!

Zak ha detto...

Non cadere nella trappola Hegeliana (anzi, sarebbe meglio dire Hegelista. L'arte ha la sua tesi nell'intuizione, la sua antitesi nella ragione, ma poi si arriva a una sintesi! :D

Sofismi a parte, la ragione e' una condizione necessaria all'arte, ma non e' sufficiente. Se non c'e' intuizione non si va da nessuna parte.
Poi Croce dice una cazzata assurda, perche' l'artista (o meglio, la sua opera) non indica nulla. La sua opera E' quello che si deve vedere, che poi nasca da altro attraverso l'intuizione (filtrata e plasmata dal ragionamento) sono altri problemi, ma l'opera non e' un mezzo, ma il fine della mia esperienza estetica; un'esperienza che magari puo' arricchirmi e spingermi oltre, ma non e' un mero dito che indica, altrimenti sarebbe un trattato, un testo universitario.
Curiosamente salta fuori che non e' che Croce non stava dicendo nulla: stava proprio sparando cazzate.

Zak ha detto...

Chiaramente l'ultima frase era "...non e' che Croce non STESSE dicendo...".

Detto cio':
solo intuizione: delle lallazioni infantili
solo ragionamento: tecnicismo fine a se stesso
ragionamento che plasma intuizione: arte

yep!

Zak ha detto...

Chiaramente l'ultima frase era "...non e' che Croce non STESSE dicendo...".

Detto cio':
solo intuizione: delle lallazioni infantili
solo ragionamento: tecnicismo fine a se stesso
ragionamento che plasma intuizione: arte

yep!

INFUNZIA ha detto...

io la storia dell'arte la studio. e la cosa più bella è non provare esagerate emozioni da film davanti ogni minima cosa. perchè tutto ha un significato razionale e alle volte anche banale.

mi sento una strapheega!

Fam ha detto...

Per un attimo ho temuto che l'interruzione l'avesse fatta un altro Benedetto.
Pare che ultimamente pontifichi su tutto.
E del resto pontificare è il suo mestiere.
Comunque Croce ha stroncato pure "I Promessi Sposi", che per lui non era un'opera d'arte ma solo un'esortazione morale.

Bruz ha detto...

scusate se non rispondo a tutti, sono troppo fuso adesso per tirare fuori cose sensate!!!
solo due appunti: cavolo non pensavo di sollevare un tale brespaio (del resto potevo immaginarlo dato che il 90% dei visitatori qui sono di Nuvole Elettriche e quindi sull'arte ne sanno a pacchi -- non per leccare, è per dire che immagino ci pensiate spesso essendo tutti fumettari)...
E poi pporcatruia è troppo brutto vedere 12 commenti e scoprire che metà sono commenti doppi!!!! D'oh!

Lemi ha detto...

Dovresti scriverne un sacco di vignette così e poi farci un manuale di filosofia.
Cacchio, sarebbe divertente...

Koda ha detto...

l'arte è birra